L’uscita delle aste al ribasso non è certo una novità, ma non tutti conoscono il reale funzionamento delle aste al ribasso online! Io fino a qualche giorno fa ero uno di questi… o meglio: pensavo di aver capito come funzionassero ma ero in totale errore (diciamo che ho letto velocemente e sono andato molto ad intuito).

Ecco come IO avevo inteso il loro funzionamento (sbagliando):

Il giocatore si iscrive e ogni volta che vuole fare la puntata versa l’importo che ha deciso immediatamente per poi attendere il risultato al termine dell’asta. Ho inteso questo perchè ho pensato: questi non possono mettere una macchina e venderla a quello che veramente mette l’offerta unica più bassa. Quindi, se tutti puntano quella quota ed escono dalle proprie tasche per andare in quelle del sito, loro ce li fanno i soldi… e anche tanti! Poi quello che ha l’unica più bassa si aggiudica il premio.

Ma in realtà non era cosi! Infatti, leggendo meglio le FAQ di alcune famose aste al ribasso, ho capito davvero il loro funzionamento!
Praticamente non era come avevo pensato io che quando uno faceva una puntata pagava subito quei soldi! Per ogni putanta che vuoi fare… tu paghi immediatamente 2 euro (alcune 1 euro, lo decidono loro) e puoi anche puntare 300 euro, ma non li paghi subito! Li paghi soltanto nel caso in cui la tua offerta è la UNICA e PIU’ BASSA delle altre.

Pagando quei 2 euro, il sito ti informa subito se la tua offerta è unica oppure no, se è la più bassa ma non unica, ecc ecc. E questo perchè? Perchè intanto così l’asta non diventa un gioco d’azzardo in quanto in ballo non c’è solo la fortuna, e poi perchè sapendo subito che hai già perso tu cosa fai? Non ci riprovi? E sono altri 2 euro… :-D Loro dicono che non è un gioco d’azzardo e che puoi trovare la tua strategia per aggiudicarti l’oggetto il palio… è così alla fine! Però dai! La fortuna conta moltissimo… e anche il portafoglio che hai! :-D

Ad ogni modo… ho fatto un ragionamento un po’ minimalista ma che alla fine non è poi così sbagliato: dato che l’azzardo ce l’ho nel sangue e che ogni volta che vado in un autogrill devo comprare un gratta e vinci da 5 euro… tanto vale ne spendo 2 e tento la fortuna con alcune strategie psicologiche ;-) E’ più eccitante non credete? ;-) Però ho deciso di fare la mia puntata a poche ore dalla fine dell’asta… e non parecchi giorni prima. Sapete perchè? Perchè se mi dicono che la mia offerta non è unica e bassa è difficile che mi trattenga a non farne un’altra ;-) Cerco soltanto di limitare la mia tentazione… Eheheh!

Per cui ho deciso! Farò soltanto un versamento di 10 Euro (che con il bonus d’iscrizione diventa il doppio in alcune aste, quindi 20 euro) e me li gioco soltanto quando ci sono auto, portatili, e premi molto grandi. Tanto la vedo come una lotteria… non ci penso nemmeno di adottare strategie e spendere centinaia di euro per aggiudicarmi un oggetto! ;-)

Ecco alcune aste famose nelle quali potete iscrivervi ricevendo un bonus:

  • YouBid: gli oggetti all’asta sono quasi tutti dell’elettronica.
  • BidPlaza: le putante per sperare di vincere le auto le faccio qui.
  • AsteClick: se la macchina è più carina scelgo questa asta.

Ma mi raccomando! Loro sono contenti che per un’ipod ci guadagnano 4’000 euro ogni volta che la mettono all’asta, chi se lo aggiudica gode perchè l’ha pagato 21 Centesimi… ma sono quelli che ci giocano d’azzardo che fanno contenti entrambi ;-)